L’associazione CIA Irno , di cui mi fregio essere Vice Presidente, scende in campo conto il “terrorismo mediatico”

L’associazione CIA Irno, di cui mi fregio essere Vice Presidente, scende in campo conto il “terrorismo mediatico” di questi ultimi giorni, che ha come vittima anche il tessuto commerciale della nostra #Baronissi.
I commercianti, gli imprenditori di Baronissi, rispettano tutti protocolli di legge, attenendosi scrupolosamente agli standard da adottare necessari al contenimento dei contagi , ad oggi nessun caso di contagio si è registrato nelle nostre strutture ricettive.
 
Il virus c’è , Covid 19 è presente purtroppo sul nostro territorio,come su tutto il territorio nazionale e non solo.
 
Riconosciamo il ruolo non facile dell’Amministrazione nel gestire l’epidemia ma chiediamo a gran voce che la stessa intervenga, attraverso la stampa ed i propri canali web, per la diffusione di un clima di distensione che promuova Baronissi come cittadina sicura, pronta ad accogliere in sicurezza e cordialità tutto il suo bacino di utenza. Non possiamo rappresentare la maglia nera dei contagi e soprattutto non possiamo piegarci al virus che già tanti danni ha fatto.
 
I commercianti hanno bisogno di un’azione forte in questo momento così difficile, un’azione volta a scongiurare chiusure che in certi casi saranno inevitabili .
Forza Baronissi!