Social Housing a Baronissi, grande soddisfazione per Siniscalco

Il Consiglio comunale ha varato il programma “Social Housing” in località Casal Barone. L’intervento è stato approvato giovedì mattina. Il progetto prevede la realizzazione di un quartiere residenziale, attrezzature e servizi tesi ad incrementare le quote di edilizia sociale sul territorio.


Il programma consiste nella creazione di 210 alloggi, tutti dotati di autonomia energetica grazie all’installazione di impianti fotovoltaici e pannelli solari, così suddivisi:
132 da destinare ad edilizia convenzionata; 64 con canone di locazione sostenibile per 10 anni per giovani coppie e soggetti individuati dal Comune con apposito bando; 14 da cedere al Comune e da destinare al terzo settore per ospitare persone con bisogni particolari che vivono in particolari condizioni di svantaggio economico e sociale.


L’inizio dei lavori è previsto per l’inizio dell’estate e saranno interamente a carico del privato le necessarie opere di urbanizzazione, ovvero la rete fognaria e quella idrica, la pubblica illuminazione, la rete gas e la viabilità.


Enorme il gradimento manifestato da parte del giovane consigliere Tony Siniscalco, Presidente della Commissione Urbanistica, che ha dichiarato: “In qualità di Presidente della Commissione Consiliare Urbanistica esprimo viva soddisfazione per il parere favorevole espresso dal Consiglio Comunale in merito al programma “Social Housing” in località Casal Barone. Si tratta di un risultato importantissimo che consentirà, di fatto, di risolvere il bisogno abitativo a persone, come ad esempio le giovani coppie, che, per questioni di reddito, non hanno la possibilità di sostenere i prezzi di mercato.


Inoltre saranno cedute al Comune delle aree dove si prevede la realizzazione di parcheggi, piazzette, verde attrezzato, parchi giochi, un polo scolastico, centro medico, club sociale, farmacia, sala incontro per mamme e bambini e common house”.