RESTYLING DELLA PIAZZA A CAPOSARAGNANO: CHE FINE HA FATTO IL CAMPETTO PROMESSO AI BAMBINI DA 20 ANNI?

Ebbene si! E' stata inaugurata sabato scorso l'opera di restyling di piazza Madonna del Carmine a Caposaragnano. Un intervento per cui sono stati spesi 20mila euro, utilizzati per accorciare una piazza che, già all'epoca della sua realizzazione, non fu proprio gradita ai cittadini, ne per bellezza, ne tantomeno per funzionalità. Adesso è stato installato un dipinto su mattonelle a contorno della fontana, mentre una panchina aggiunta nell'angolo non permette più ai bimbi di giocare a pallone.
Ebbene si! L'opera inutile, costata una cifra, a mio parere, spropositata, nega, ormai, anche quel piccolo divertimento ai bambini della frazione. E, se si considera che l'intervento è stato suggerito dai consiglieri “presenti” sul territorio, quegli stessi che da anni promettevano ai giovani la realizzazione del campetto per farli giocare, allora l'insipienza amministrativa di questa maggioranza diventa lampante. A maggior ragione perché i fondi, che ero riuscito a far aggiudicare al Comune dal Coni quando ricoprivo la carica di assessore, servivano proprio per la costruzione del campetto.

Ebbene si! Mentre la maggioranza non è riuscita a trovare l'accordo con alcuni proprietari dei terreni ed i bambini non trovano sfogo per giocare e stare insieme, da parte mia propongo di fare un bando per l'assegnazione dei fondi ad un privato che abbia in sua disponibilità un terreno adatto affinché finalmente, dopo essere stati presi in giro per 20 anni, questi ragazzi abbiano il campetto. (naturalmente con clausole vantaggiose sia per l'aggiudicatario che per il Comune).
Ebbene si! Mi chiedo con rammarico perché nessuno si è reso conto che con quella cifra si sarebbe potuto stravolgere la piazza creando anche un piccolo “spazio giochi” per i bambini? I bambini non sono cittadini di serie B!!