DONA UN LIBRO ALLA NOSTRA BIBLIOTECA COMUNALE

La biblioteca “Peppino Impastato”compie 39 anni. Continua l’affluenza record alla bibliomediateca


Il 28 dicembre 2010, è stato il trentanovesimo anniversario del centro di lettura, inizia il quarantesimo anno di vita della nostra biblioteca comunale, per questa occasione e per tutto l’anno è possibile incrementare il patrimonio bibliografico donando dei libri.
“E’ doveroso rendere nota tale data a tutta la cittadinanza vista l’importanza e la fortuna di possedere un centro di cultura che permette di divulgare informazioni e di acquisire sempre maggiori conoscenze.
Per celebrare questa ricorrenza ci saranno una serie di manifestazioni che coinvolgeranno scuole elementari, medie e superiori, università ed inoltre verrà organizzato un evento per ringraziare a tutti i collaboratori che si sono susseguiti nel tempo e che hanno contribuito alla crescita e allo sviluppo della biblioteca,
Ancora da gennaio verranno istituiti molteplici corsi di informatica, lingue straniere e musica. E in collaborazione con confcommercio un corso per “barman”.
Non tutti sanno che la nascita del centro di lettura risale al 28 dicembre 1971, quando ci fu il trasferimento di libri di testo da Cicerale a Baronissi ad opera del direttore didattico Carlo Scafuri. Il primo dirigente fu Vincenzo De Santis, suo successore Antonio Petrone, in seguito nel 1975 Anna Maria Concilio e nel 1978 subentrò Anna Maria Ruggiero, negli ultimi anni ci sono anche Daniela Fiorillo e Pasquale Ragoe da settembre Giulia Falcone. “ – dichiara il consigliere delegato alla mediateca Tony Sinsicalco.
L’ istituzione della Biblioteca Comunale risale al 14 settembre 1993, mentre il 5 aprile 2001 approvato il progetto di mediateca, finalizzato allo sviluppo della multimedialità, nasce la Bibliomediateca. 
Il 15 settembre 2009 viene intitolata a “Peppino Impastato”.
E’ giusto evidenziare che anche questo mese si è confermata la mediateca da record, continua l’aumento di presenze con un numero sempre crescente di utenti, da 200 a 250 presenze, un incremento dovuto non solo all’utilizzo delle varie postazioni multimediali, ma all’utilizzo dell’ aula studio, della consultazione e del prestito bibliotecario, dall’istituzione della Biblioteca.
Dal 1993 ad oggi la frequenza di utenti era pari a 200 persone annue oggi siamo giunti a 200 utenze mensili.
Questa crescita è iniziata da quando la sono state eliminate tutte le tariffe, infatti i servizi sono tutti gratuiti, sono stati modificati e ampliati gli orari di apertura venendo così incontro a tutte le esigenze dei cittadini dal consigliere Siniscalco.