DIVENTA ANCHE TU VOLONTARIO DEL CENTRO D'ASCOLTO E CARITÀ SAN FRANCESCO D'ASSISI

Il volontariato rappresenta il trionfo della solidarietà, di quel sentimento di fratellanza, di vicendevole volontà di aiutarsi che unisce gli individui e permette al mondo di girare.
Essere cittadini di una comunità vuol dire anche tendere una mano a chi versa in condizioni di profondo bisogno.


Essere volontario non è un modo come un altro per investire il tempo libero: essere volontario è un impegno che predilige la costanza rispetto all'occasionalità, è un percorso di crescita e di apprendimento, di cambiamento interiore. Non importa per quante ore in un giorno o in un mese: essere volontario significa compiere una scelta che riempie di gioia, sempre.


Al Centro d’Ascolto e Carità San Francesco d’Assisi cerchiamo volontari, uomini e donne che vogliano aiutarci a migliorare il servizio reso alle famiglie che assistiamo. L'associazione di volontariato persegue il fine esclusivo della solidarietà sociale, umana, civile, culturale e si ispira alla visione cristiana dell’uomo e della vita.


Siamo in tanti, ma servono forze fresche. La riuscita delle nostre iniziative sarà possibile solo se ci saranno persone che oltre al loro tempo ed alla loro disponibilità metteranno al servizio della comunità il loro CUORE.
Le attività di cui ci occupiamo sono varie: distribuzione di vestiario e alimenti, colloqui o visite da parte di medici e/o psicologi, consulenze da parte di professionisti quali avvocati e commercialisti, attività di doposcuola, ricreative , accoglienza, ascolto, valutazione e individuazione di una possibile risposta al disagio emerso dall'ascolto; orientamento verso la risposta più adatta al suo problema; intervento immediato nei casi di emergenza. Ascoltiamo perché sappiamo che sentirsi non amati, non voluti, dimenticati vuol dire sentirsi soli ed abbandonati.

Chiunque fosse interessato può inviarmi un messaggio di posta privata con i propri recapiti e sarà immediatamente ricontatto.

 

"Cominciate col fare cio' che è necessario, poi cio' che è possibile, all'improvviso vi riscoprirete a fare l'impossibile" (San Francesco D'Assisi)